FOTOGRAFIA, DESIGN E COMPUTER GRAFICA A POZZUOLI

 

Capita che si rinnovi la cantina di una villa e quello spazio affacciato sul mare scopra d’un tratto la sua magia, la sua vocazione ad accogliere eventi culturali ed esposizioni d’arte. Succede a Pozzuoli, in via Napoli 123, dove l’associazione culturale Maremossum ha allestito la mostra “Percorsi, foto e oltre”, con otto elaborazioni grafiche di Luciano Basagni, Tina Esposito e Franco Rotella. Luciano Basagni, diplomato all’Accademia di Belle Arti, coordina l’attività del laboratorio fotografico della sovrintendenza ai Beni Artistici e Storici di Napoli. Franco Rotella ha coordinato, fino al ’97, l’Istituto Superiore di Design e, fino al 2003, il Laboratorio di Grafica & Design di Napoli. Al suo studio collabora Tina Esposito, la quale, avendo conseguito il diploma all’istituto d’arte Palizzi, si è specializzata come operatore di computer-grafica.

Gli artisti hanno operato in modo sinergico per combinare la fotografia, la computer-grafica e il design in una sintesi ideale, che comunichi una sensazione di provvisorietà e di continua metamorfosi: è questo il fil rouge che unifica le tecniche e le competenze confluite in ogni opera. Le riprese di Flavia, modella prescelta dalla Mario Valentino spa, costituiscono la base sulla quale agiscono le elaborazioni grafiche del gruppo Basagni-Esposito-Rotella. I suoi capelli fluenti e i suoi occhi ferini sono esaltati dall’intervento digitale, che tende a ristabilire, nella fissità dell’immagine fotografica, la transitorietà, la mutevolezza e il dinamismo dell’oggetto reale. La grafica digitale colora e dissimula le fotografie in bianconero, fino ad elaborare nuove creazioni dove la realtà sconfina nella surrealtà.

“La materia si tinge di colore – osserva Marina Avallone, presidente di Maremossum – e sembra ricoprire le forme con ritmi rubati alle note dirompenti dell’ultimo concerto di Bach, rimaste nelle canne di un organo dimenticato dai più.”

 

Marco di Mauro