LE ROMANTICHE VEDUTE DI FRANCO LISTA ALLA GALLERIA KLIMT

 

Si conclude oggi, alla galleria “Klimt” di Aversa, la personale di Franco Lista dal titolo “Non solo peperoncini”. L’artista napoletano, il cui nome figura tra i promotori della Prop Art nel 1971, espone una serie di acquerelli ed un taccuino di disegni in tecnica mista.

La pittura delicata, nitida, solare di Franco Lista s’inserisce nel solco della tradizione del paesaggio romantico, da Corot a Constable, da Pitloo a Gigante. L’artista si abbandona alle sue fantasie figurate, visioni liriche che rifuggono dalla dimensione temporale. Attraverso la superficie ruvida e il tocco impressionista, il disegno si anima ed esalta la vivezza del paesaggio, effuso di una dolce malinconia. La visione estatica della natura, intrisa di romanticismo, genera una vibrante melodia di luci e colori, ispirata da stimoli interiori, di ordine spirituale. Gli angoli visivi non sono ampi, ma ridotti a piccoli spazi dipinti con gusto pittoresco, in un’atmosfera calma e serena. Nelle vedute dell’isola di Procida, rese con esecuzione delicata e sapiente, Lista proietta la sua interiorità e ritrova le sue radici mediterranee. Nell’opera “Odisseo e Calipso”, l’artista recupera il tema omerico dell’eroe di Itaca che abbandona la ninfa petulante per ritrovare i suoi cari. Nella rappresentazione dell’episodio mitico, che già ispirò Böcklin e De Chirico, Franco Lista svela la natura più intima del suo carattere, teso a respingere l’inganno dei piaceri materiali per inseguire valori più nobili. La mostra si conclude con un taccuino di viaggio, dove s’insinua una vena ludica, frizzante, burlesca, che distorce i lineamenti e anima le figure di una giocosa vitalità.

 

Marco di Mauro