Si intitola "Uni-versi pittorici" la personale di Maria Giovanna Piromallo allestita, fino al 25 dicembre, presso Evaluna libreria delle donne (Piazza Bellini n. 72, Napoli). L'artista napoletana espone cinque pastelli su carta, senza titolo, che illustrano le fasi salienti della sua ricerca sul potere iniziatico dell'arte, veicolo per accedere alla dimensione assoluta dello spirito.

La mostra è visitabile tutti i giorni dalle ore 10,30 alle 14,30 e dalle ore 19,00 alle ore 23,00.

 

 

Gli "uni-versi pittorici" di M.G. Piromallo

a cura di Marco di Mauro

 

In un ciclo di cinque pastelli su carta, Maria Giovanna Piromallo delinea un percorso artistico e ideale, che muove dalla dissoluzione della forma, passa per la tempesta emotiva dell’informale ed approda, infine, all’astrazione geometrica, intesa come ritorno all’ordine. La prima opera della serie è un paesaggio in dissolvenza, come un’immagine sfocata che fluttua nella mente, assumendo contorni vaghi e colori cangianti. L’occhio viene catturato dalla temperatura dei colori, che sfumano nelle gamme cromatiche dell’azzurro e del verde chiaro.

Seguono tre disegni informali, la cui stesura, indifferenziata nell’ampiezza del foglio, è determinata dal caotico intreccio di segni colorati, lo spazio della vita e delle passioni. La trama dei segni evoca i riflessi del fondale sulla superficie increspata di un fiume, un paesaggio naturale che è anche un paesaggio interiore, quello di un fiume di emozioni che straripano.

Nel quinto ed ultimo pastello in mostra, l’artista stempera i suoi umori in una geometria rassicurante e propone uno spazio di serena concentrazione emotiva, di uniforme luminosità, ordinato e sereno in una definizione quasi architettonica, a rappresentare uno stato di equilibrio raggiunto. Il disegno presenta un’ambiguità di fondo: il movimento dei “vettori” intorno ad un asse diagonale può essere interpretato come un moto centrifugo o centripeto. In ogni caso possiede un’energia che contrasta con l’ordinata sequenza di linee orizzontali e verticali.