IN MEMORIA DI MASSIMO TROISI

 

Ai nastri di partenza la XIV edizione del Premio Massimo Troisi, promosso dal comune di San Giorgio a Cremano, che avrà luogo dal 6 al 12 luglio in due storiche sedi: la neoclassica Villa Bruno, collaudata sede di esposizioni ed eventi culturali, e la barocca Villa Vannucchi, oggi ritornata agli antichi splendori grazie ad un accorto restauro. La rassegna mira ad esaltare il nome e la traccia artistica del più amato artista di San Giorgio, protagonista della «Smorfia» e di regista di film indimenticabili come «Ricomincio da tre» ed «Il Postino», che girò prima di morire nel 1994.

Ci piace ricordare Massimo Troisi come il maestro di una comicità intelligente, mai volgare, capace di interrogare la realtà, di cogliere il fascino delle piccole cose, di rileggere e interpretare con brillante ironia anche ciò che non vorremmo vedere. Ogni suo gesto, ogni sua battuta riusciva ad  esprimere, al di là dell’innegabile verve comica, quella profonda carica umana che si riscontrava già in Eduardo De Filippo e Totò. Massimo era un poeta del quotidiano, del mondo sommerso e popolare, di cui ha saputo offrire un’analisi profonda e vera, esaltando quella capacità di ‘arrangiarsi’, quella filosofia di vita basata sui beni essenziali e sui rapporti umani che oggi tendono a deteriorarsi. Di qui l’attualità del suo messaggio, che il Premio Troisi ripropone con forza alle nuove generazioni, le quali possono ancora riconoscersi nei protagonisti di «Ricomincio da tre», che lasciano a Napoli ed ‘emigrano’ a Firenze in cerca di nuove opportunità.

Oggi la sua città natale, San Giorgio a Cremano, rinnova l’omaggio al suo illustre concittadino, attraverso una manifestazione che si apre ulteriormente alle strade, alle piazze, alle scuole: questa la scelta del sindaco Domenico Giorgiano, della presidente dell’Istituzione Cultura Angela Viola e del coordinatore culturale Andrea Esposito. Sarà Pulcinella, domenica 5 luglio, ad annunciare la kermesse, rievocando la splendida interpretazione di Massimo in «Il viaggio del capitan Fracassa». Seguirà, fino al 12 luglio, un fitto calendario di eventi che coinvolgeranno, annullando la tradizionale gerarchia tra attori e pubblico, non solo i cittadini sangiorgesi, ma tutti coloro che conosciuto e amato l’arte di Troisi. Tra gli appuntamenti da non perdere, si segnalano il concerto di Massimo Ranieri, il musical «Napoletani a Broadway» di Carlo Buccirosso e l’opera «Histoire du soldat» di Ramuz, interpretata e tradotta in napoletano da Lello Arena. L’attore napoletano, che ha recitato con Massimo Troisi in numerosi film e sketch, è anche il responsabile di un laboratorio teatrale che si pone l’obiettivo di costruire una nuova scuola di teatro stabile.

Come di consueto, un arcipelago di eventi culturali farà da cornice al Premio: dal gran galà di musica lirica nell’anfiteatro di Villa Vannucchi, in cui si esibirà Raffaella Ambrosino, alla mostra collettiva «Itin-erario d’arte», che sarà allestita al piano nobile di Villa Bruno con opere di Renato Barisani, Riccardo Dalisi, Ahmad Alaa Eddi, Edoardo Ferrigno, Guido Infante, Franco Massanova, Peppe Pappa ed Eduardo Zanga.

Due i premi alla carriera, che saranno assegnati a Massimo Ranieri e a Lello Arena. La show girl Maria Mazza farà da madrina alla serata finale, mentre la cantante Arisa, rivelazione dell’ultimo Festival di Sanremo, salirà sul palco per premiare i piccoli autori dei cortometraggi studenteschi. Nei locali della Fonderia Righetti, annessi a Villa Bruno, si svolgeranno gli incontri «Sorrisi sotto traccia» con Pino Imperatore, che allieterà il pubblico con deliziosi ‘assaggi’ di letteratura e teatro. Coinvolti nell’evento saranno anche i proprietari di Villa Oxia, Villa Tufarelli e Villa Galante, che ospiteranno alcuni spettacoli in calendario.

Ma saranno i giovani i grandi protagonisti della XIV edizione del Premio Massimo Troisi: per la prima volta cinquanta ragazzi tra i 16 e i 28 anni faranno parte della giuria che decreterà il film vincitore della sezione «Concorso cinema commedia Italia». Le proiezioni dei titoli in gara, selezionati tra quelli che hanno riscosso maggiore successo negli ultimi dodici mesi, si terranno gratuitamente al cinema Flaminio dall’8 al 10 luglio. Si comincerà mercoledì 8 con «Ex», protagonisti Claudio Bisio e Fabio De Luigi; e «Pranzo di Ferragosto» con Valeria De Franciscis e Marina Cacciotti. Seguirànno giovedì 9 «La Matassa» con Ficarra e Picone; e «Si può fare» con Claudio Bisio e Anita Caprioli. Infine venerdì 10 saranno proiettati «Italians» con Carlo Verdone, Riccardo Scamarcio e Sergio Castellitto; e «Diverso da chi?», con Luca Argentero e Claudia Gerini.

 

Marco di Mauro